Categorie
Le Associazioni
Link Cgil

 

Lavoratori in somministrazione (interinali)

Contratto

Se per le questioni salariali e professionali chi lavora in somministrazione ha diritto all’applicazione dei contratti applicati in Azienda, per le questioni generali è il contratto Nazionale dei lavoratori Somministrati ad essere applicato.

NORMATIVA DEL CCNL APPLICATO DALLE AGENZIE DI SOMMINISTRAZIONE

INQUADRAMENTO:

Gruppo A: per i lavoratori di elevata professionalità quali dirigenti, quadri, e impiegati direttivi

Gruppo B: per i lavoratori di concetto, operai specializzati e/o corrispondenti alle cosiddette categorie intermedie che lavorano con un certo grado di autonomia.

Gruppo C: per i lavoratori qualificati e d’ordine che seguono il lavoro sotto la guida ed il controllo di altri.

 

TRATTAMENTO RETRIBUTIVO

La retribuzione è calcolata su base oraria e non può essere inferiore a quella dei dipendenti di pari livello dell’impresa utilizzatrice, sia del CCNL che degli eventuali accordi aziendali (premi ecc.)

 

TFR

Viene calcolato secondo la normale normativa di legge.

 

MATERNITA’

  1. Sostegno economico previsto da EBITEMP,
  2.  Diritto di precedenza: la lavoratrice ha diritto di precedenza per l’avvio ad una missione di pari livello e stesso inquadramento professionale rispetto a quella avuta prima di entrare in maternità, in mancanza di nuova missione, la lavoratrice ha diritto ad interventi formativi e a misura di sostegno al reddito.  

IGIENE E SICUREZZA SUL LAVORO

All’assunzione l’Agenzia per il lavoro deve consegnare al lavoratore un modulo per informarlo in linea generale sugli obblighi relativi alla sicurezza come ad esempio l’individuazione di rischi specifici e gli accorgimenti tecnici per evitarli.

 

FORMAZIONE

La formazione è prevista sia a carico dell’Agenzia per il lavoro (ad es: sicurezza sul lavoro), sia a carico dell’impresa utilizzatrice (ad es: rischi specifici della mansione)

 

DIRITTO DI AUTOTUTELA

Il lavoratore potrà dimettersi per giusta causa e mantenere il diritto di pagamento del periodo di lavoro restante sino alla scadenza del contratto,nel caso in cui l’impresa utilizzatrice, in materia di salute e sicurezza sul lavoro, non osservi gli obblighi di informazione,formazione e addestramento professionale,dotazione dei DPI

 

PROROGHE DEL CONTRATTO INDIVIDUALE

Il primo contratto di somministrazione a termine può essere prorogato per un massimo di 6 volte e per la durata massima di 36 mesi.

 

REGIME FISCALE

Il lavoratore ha diritto per i familiari a carico alle relative detrazioni fiscali come gli altri lavoratori dipendenti. Anche il lavoratore straniero il cui nucleo familiare risiede nel paese d’origine può richiedere le detrazioni fiscali presentando apposita documentazione.

 

REGIME PREVIDENZIALE

Il versamento dei contributi all’INPS consente ai lavoratori in somministrazione di ricevere le indennità assistenziali per i periodi di: disoccupazione, malattia, maternità, pensione.

Il versamento del premio INAIL consente di ricevere le indennità in caso d’infortunio sul lavoro e di malattia professionale.

 

XVII° Congresso CGIL

Contrattazione sociale sul territorio

 

Contrattazione aziendale

Lavoratori ditte artigiane

Lavoratori in somministrazione

Comunicati ai delegati

CdLT di Cuneo via M. Coppino 2b - tel 0171452511 - Fax 0171452555